Santorini: cose da vedere e fare nell’isola greca dei tramonti

Santorini è un’isola vulcanica dell’arcipelago delle Cicladi, bagnata dal Mar Egeo. In meno di 80 km² racchiude una moltitudine di scorci e paesaggi da lasciare senza fiato. A partire dalle attività più conosciute, scopriamo insieme le cose da vedere a Santorini.

1) Sentiti in una cartolina a Fira, Oia e Imerovigli

Secondo la nostra esperienza alloggiare a Fira è la base perfetta per visitare l’isola. I prezzi degli appartamenti sono accessibili ed essendo il capoluogo i collegamenti principali passano da qui. La cittadina è molto vivace e offre un discreto movimento anche durante la sera.

Se invece hai un budget più consistente e desideri fotografarti immerso in una infinity pool con vista sulla Caldera puoi optare per Oia o per Imerovigli. Fra le due la seconda è sicuramente la più adatta per chi cerca un pò di privacy. Oia, sopratutto all’orario del tramonto, è presa d’assalto dai turisti e il concetto di romanticismo è piuttosto lontano.

2) Meravigliati guardando il tramonto

I tramonti di Santorini hanno reso l’isola famosissima e sono uno dei motivi principali per i quali i turisti la scelgono. Il tramonto a Oia è probabilmente il più fotografato del mondo e la vista è davvero incantevole. Le rovine del castello bizantino sono il posto perfetto per ammirare il tramonto sulla Caldera.

Se vuoi viziarti e rendere il tramonto un’esperienza ancora più memorabile puoi prenotare un tavolo in uno dei tanti cockatil bar che si affacciano sulla Caldera. Noi abbiamo scelto la terrazza più bassa del PK Cocktail Bar a Fira, prenotando online con qualche settimana di anticipo. La location è davvero bella e i cocktail molto buoni, ma attenzione a non berne troppi perchè il costo va da € 9 a € 20, a seconda degli ingredienti.

cose da fare a santorini
Il tavolo L1 della lower terrace

3) Passeggia da Fira a Oia, cullato dal Mar Egeo

L’escursione a piedi da Fira a Oia è abbastanza impegnativa ma è sicuramente un’opzione da tenere in considerazione se ti piace camminare. Il percorso è lungo circa 12 km e richiede circa tre ore. Considerando che il Mare Egeo non ti abbandonerà mai e incrocerai tante cappelle blu metti pure in conto quattro ore. Le fotografie che scatterai saranno tantissime!

La maggior parte del tragitto è al sole e quindi è consigliato partire la mattina presto in modo da arrivare prima di mezzogiorno. Non dimenticare di indossare scarpe comode e portare con te una buona scorta d’acqua e qualcosa da mangiare per merenda.

Se cerchi maggiori informazioni sull’escursione trekking da Fira a Oia ti consiglio l’utilissimo articolo di Andrea Pizzato, blogger di “Una Montagna di Viaggi”.

4) Visita i paesini di Santorini

Prima di questo viaggio associavo a Santorini un’unica immagine, ovvero quella del tramonto a Oia. Santorini è molto di più di un tramonto, la vera essenza sta nei paesini meno conosciuti. Certo, se hai a disposizione un solo giorno dare la precedenza a Oia è d’obbligo! Ma se ti fermi almeno tre giorni, come nel nostro caso, una visita ai paesini di Santorini è una buona idea.

Quello che a nostro parere merita una visita più approfondita è il pittoresco villaggio di Pyrgos con le sue casette bianche e le sue cupole blu. Da qui la vista sull’isola è davvero bella.

Al villaggio di Messaria siamo andati a fare colazione, visti i pochi chilometri che la separano da Fira. Oltre alla chiesa di Saint Dimitrios, con le pietre a faccia vista, non c’è molto altro da vedere. Gli stretti vicoli contornati da sgargianti bouganville sono molto suggestivi. Puoi dedicare massimo un’ora alla visita della città, pausa caffè compresa.

5) Noleggia uno scooter e perditi per l’isola

Lo scooter è il mezzo più pratico ed economico (a partire da € 20 al giorno) per scoprire in autonomia Santorini. Noi abbiamo scelto di noleggiarlo per ventiquattro ore e siamo riusciti a visitare i punti d’interesse principali. Per vivere l’isola al meglio ti consiglio di noleggiarlo per almeno due giorni. Se soggiorni a Fira le cittadine principali, le spiagge e l’aeroporto sono comodamente raggiungibili in autobus.

6) Assaggia il cibo di strada più famoso di Santorini

Il Souvlaki è uno spiedino di carne di agnello, maiale o pollo da mangiare da solo o avvolto nella pita, un pane piatto a base di farina di grano. A detta di molti Lucky’s Souvlakis prepara il migliore panino di Santorini.

Sul fatto che sia il più economico non ci sono dubbi. Il prezzo di una Souvlaki Pita è di soli € 2.30! Il panino non è enorme ma è un’ottima scelta se non avete tanta fame o se volete fare uno spuntino veloce. Un Gyros Pita (carne molto simile al kebab) costa € 2,50.

Il locale è piccolino e all’interno offre una decina di posti a sedere. Considerando che si tratta di uno street food puoi optare per comprare il panino e mangiarlo con vista sul Mare Egeo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *